Una valutazione decennale della leadership interculturale:

Mettere i giovani Leader al cuore del cambiamento nelle  loro Comunità

Il 19 giugno 2012,  per conto della Scuola di Comunicazione e Leadership  Interculturale (ICLS), dell’ Unione Europea e dell'Università di Bradford,  Lord Patel di Bradford OBE ha  invitato ad un ricevimento alla Camera dei Lord un gruppo di partecipanti selezionati  per presentare l'impatto della metodologia ICLS, che è stata presentata come "un approccio veramente unico e innovativo al coinvolgimento delle comunità e alla loro rinascita".

Durante il ricevimento, la  ICLS ha presentato i risultati di uno studio di valutazione di 10 anni (la versione ridotta è disponibile qui), della sua metodologia e della sua importanza  per le città multiculturali. 

Il seguente video è stato proiettato nel corso dell'incontro, per dimostrare ancora più chiaramente l’impatto positivo della metodologia sul miglioramento delle relazioni, della coesione, della fiducia tra i giovani leader e il benessere delle comunità in città come Bradford dove il programma ICLS è in corso da 10 anni.

2012 Principali Attività

Il 2012 è stato essenzialmente un anno di valutazione delle  lezioni apprese e di diffusione dei risultati dei primi dieci anni di esistenza di ICLS:

  1. E’ stato fatto uno studio di  valutazione di dieci anni di attività ICLS a Bradford,  presentato alla Camera dei Lord a Londra  il 19 giugno 2012.
  2. Tre seminari hanno avuto luogo a Bradford con il supporto del consiglio comunale,  gestiti in collaborazione con la Società Intercivil, indirizzati ad  alti funzionari di polizia e funzionari pubblici, e ha rappresentato un esempio del modo in la  metodologia della ICLS potrebbe essere applicata a contesti diversi da quello dei  giovani futuri leader.
  3. È proseguita la collaborazione tra le ICLS e la Piattaforma per l'Europa Interculturale (PIE), nella quale  il Segretario Generale ICLS è  membro del gruppo direttivo: in particolare, la ICLS è stato uno dei casi di studio presentati a Belfast in occasione del Practice Exchange ( scambio di buone pratiche) della Piattaforma
  4. La ICLS è diventata un membro del Consiglio Italiano del Movimento Europeo (CIME), ed ha la sua sede a Roma, a Piazza della Libertà, 13
  5. Sono stati stabiliti nuovi contatti a Lione, al fine di organizzare altri due seminari in quella città, in collaborazione con Espace Projets Interassociatifs (EPI), un partner di lunga data della ICLS. Uno dei seminari da organizzare a Lione inviterà gli alunni ICLS da precedenti sessioni di Lione ad essere i conferenzieri
  6. ICLS è anche diventata membro della EYCA 2013, l'alleanza della società civile che contribuisce ad eventi ed attività nel quadro dell’Anno Europeo 2013, dedicato ai cittadini.

Età: 36
Bradford, Gran Bretagna.
Terzo seminario ICLS: aprile 2003, Bradford

Mansoor Abbasi

Ai tempi del seminario, stavo lavorando a tempo pieno come ingegnere informatico per il Kirklees Council e facevo volontariato, in particolar modo in mediazione e assistenza comunitaria. Avevo raggiunto un momento della mia vita in cui non ero soddisfatto della mia carriera, e volevo fare qualcosa di positivo per aiutare le persone in maniera più diretta.

Il seminario della ICLS mi ha aperto nuove possibilità per migliorare la mia rete di contatti e per seguire il mio sogno di lavorare su progetti focalizzati sullo sviluppo e sul rafforzamento delle comunità.

Parlare con i partecipanti del seminario mi ha spinto a studiare per un Master in Risoluzione dei Conflitti e da allora lavoro con la ICLS per organizzare seminari in Gran Bretagna e in Europa continentale.

Sono uno dei fondatori di un’impresa sociale che si chiama The Intercivil Society ed ho lavorato su progetti in partenariato con diverse organizzazioni per migliorare la cooperazione e la comprensione culturale. Lavoro ancora come mediatore volontario oltre che come formatore e assistente nelle sessioni di gruppo.

 “È stato bellissimo avere l’opportunità di passare del tempo con le persone e di smantellare alcune delle barriere che sembravano sempre circondarmi. Non avevo avuto questa possibilità prima d’ora.
Un partecipante”