2011: Principali Attività

Il  programma di lavoro delle ICLS per il 2011 prevedeva sette aree di attività:

  1. Avvio del programma rete di Fiducia Mediterranea
  2. Prosieguo delle attività  con gli ex studenti ICLS e altri partner nelle città europee multiculturali
  3. Contatti e collaborazione con giovani leader provenienti da vari paesi europei
  4. Ruolo attivo della ICLS nel  Gruppo di lavoro sulla Cittadinanza Attiva EACG  della Commissione Europea
  5. 'Valorizzazione' e  diffusione dei risultati del lavoro ICLS
  6. Partecipazione della ICLS nella Piattaforma per l'Europa Interculturale
  7. Esplorazione delle possibilità di formazione in materia di diplomazia civica in Europa

 Tra le numerose attività svolte nel quadro dei punti precedenti, sono da evidenziare i seguenti aspetti:

A Colle Val d'Elsa, in provincia di Siena, Seminario nell'ambito della Rete Mediterranea di Fiducia: un seminario interculturale è stato organizzato dalle ICLS in collaborazione con, e con il sostegno finanziario di INTERCULTURA, una organizzazione della società civile specializzata nel collocare i giovani presso famiglie all'estero . Il seminario ha coinvolto 20 giovani della provincia di Siena, e con la metodologia ICLS li ha aiutati a riflettere sui principi del dialogo interculturale, in una zona dove la recente costruzione di una moschea ha creato forti tensioni e attirato l'attenzione dei media.

A Bruselles, al Parlamento Europeo, in Dicembre, un seminario per Giovani Leaders da Israele, dalla Palestina e dalla UE: rappresentanti della ICLS hanno tenuto la prima sessione dei quattro giorni del seminario con i 23 partecipanti venuti a Bruxelles su invito del Presidente del parlamento Europeo. Tanto da parte dei giovani leaders Palestinesi ed Israeliani quanto da parte degli organizzatori vi sono state reazioni positive ed è stato espresso grande interesse per la ICLS e la sua applicazione in Medio Oriente nel quadro della Rete di Fiducia Mediterranea.

A Bradford, in Luglio, Valorizzazione/Diffusione dei risultati: un progetto sponsorizzato dal governo del regno Unito chiamato "Near Neighbours" svolgerà una serie di attività basate sulla metodologia della ICLS in quattro aree multiculturali "difficili" dell'Inghilterra, dove si è lanciato un programma triennale. La metodologia della ICLS sarà usata per formare un gruppo di giovani leaders in queste aree. Un membro del Consiglio di Amministrazione della ICLS è Segretario del Consiglio della iniziativa near Neighbours. Questo è un esempio di moltiplicazione del nostro lavoro da parte di terze parti.

Rapporto di valutaziona commissionato dalla ICLS per valutare attraverso questionari ed interviste ad allievi ed organizzatori, l'impatto decennale della ICLS a Bradford dove il nostro lavoro ha avuto inizio. Il rapporto finale è atteso nell'Aprile 2012 e sarà presentato ad un'udienza alla House of Lords nel Giugno 2012.

Versione breve del rapporto qui

A Bruxelles, alla Commissione Europea, in Marzo e Giugno, Gruppo della Commissione sulla Consultazione: la ICLS ha presentato un rapporto al Gruppo di lavoro sulla partecipazione politica dei cittadini, e per una migliore comprensione delle proteste di strada dei cittadini (Indignados, Wütburger) analizzando se gli strumenti di democrazia diretta permetterebbero di colmare il fossato tra cittadini ed istituzioni.

A Bruxelles, in Giugno, nel quadro del Forum Annuale della Piattafroma per l'Europa Interculturale (PIE), la metodologia della ICLS è stata presentata ai rappresentanti di una rete europea di organizzazioni, membri della PIE con un interesse comune per la coesione sociale, la promozione della cultura e il dialogo interculturale. Questo si è fatto attraverso esercizi pratici e giochi di ruolo, e rappresenta un altro passo verso la diffusione della metodologia della ICLS ad una più ampia platea di specialisti.

Il rapporto del Forum è sul sito della Piattaforma qui

Sono continuate per l'intero anno le consultazioni volte ad affinare la metodologia della ICLS per addattarla a pubblici nuovi e diversi, sviluppando ulteriormente il concetto di diplomazia civica.